2002
   
Campo dei vivi dinamicamente attivi

Campo dei "vivi dinamicamente attivi"
L'aerea visione della singolare adiacenza del Campo dei "vivi dinamicamente attivi" del '900-2000 e dell'Ottocentesco Campo dei Morti, separati dalle fluenti acque della Diga di Casalecchio attraversanti centralmente la cittā, oltrepassandola alla Bova, continuanti nel Navile oltre Malalbergo nella pianura ferrarese.
Alla singolare adiacenza fa riscontro ciclicamente l'arresto ed il riavvio del fluire delle acque, dovuto sia agli eventi meteorici (in caso di prolungate piogge le paratie casalecchiesi vengono abbassate per consentire alla massa acquea cittadina di defluire nel canale evitando allagamenti) o per necessitā manutentive e di asporto materiale ingombrante l'alveo; metaforicamente č l'alternarsi del Grande Ciclo Naturale: dalla morte alla vita, in perenne vicinanza e concomitanza dei Due Trionfi cui i due luoghi son stati destinati.

Foto di Gianluca Simoni, tratta da "Dal cielo sopra Bologna", Edizioni Pendragon, Bologna, 2002, ottobre.

argomenti correlati a questo luogo: